Sostegno a Distanza (SaD)

Il Sostegno a Distanza (SaD) è una forma di condivisione realizzata attraverso un contributo economico stabile e continuativoversato da un soggetto (una persona, una famiglia, un gruppo di amici, una scuola, un’azienda, ecc) e destinato a un bambino o un ragazzo  o per una comunità.
Grazie al sostegno a distanza i bambini possono ricevere alimentazione, cure mediche, interventi igienico–sanitari, scolarizzazione e partecipare ad attività ricreative ed educative.

La Rosa Roja ha come caratteristica distintiva del Sostegno a Distanza (SaD) l’accompagnamento Educativo che garantisce, insieme agli aiuti materiali, la presenza di persone qualificate che seguono i bambini nel loro percorso. L’organizzazione nei suoi interventi coinvolge anchele famiglie e le comunità locali,perché diventino fattore di sviluppo economico e di cambiamento per la società in cui vivono.

 

Il 3° Rapporto Supplementare del Gruppo CRC

Il 5 luglio 2017 il Comitato ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ha ufficialmente recepito il V e VI Rapporto sullo stato di attuazione della CRC presentato dal Governo italiano, che illustra in sintesi le politiche e i programmi a favore dell’infanzia e dell’adolescenza realizzati nel periodo 2008–2016. Il prossimo anno il Comitato ONU esaminerà le informazioni ricevute da parte del Governo e da parte della società civile e a chiusura dell’incontro (sessione) con la delegazione governativa italiana pubblicherà le proprie raccomandazioni. Il 3° Rapporto Supplementare del Gruppo CRC si inserisce in questo percorso e si pone come complementare rispetto al Rapporto governativo, in quanto riflette la visuale delle associazioni e di quanti sono, a vario titolo, impegnati nel promuovere i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Il Rapporto completa il terzo ciclo di monitoraggio avviato dal Gruppo CRC nel 2011 a seguito della pubblicazioni delle precedenti Osservazioni del Comitato ONU all’Italia. Durante questo periodo il Network ha elaborato e pubblicato annualmente un Rapporto di aggiornamento al fine di monitorare i progressi e le criticità riscontrate in ordine all’attuazione dei diritti garantiti dalla CRC in Italia, grazie al coinvolgimento attivo nell’elaborazione delle numerose associazioni attive nel network. Cliccate qui per leggere il rapporto.